Far crescere l’e-commerce: SEO, dem e Social

Crescita e SEO

Il settore dell’e-commerce in Italia cresce, grazie soprattutto a siti di sconto – i vari coupon – e al gioco on-line. Questi i dati emersi dall’Osservatorio e-Commerce B2C della School of management del Politecnico di Milano nel rapporto sul 2013 appena conclusosi.

Se guardiamo però al divario con il resto d’Europa, dove anche il settore alimentare ha buone percentuali di vendita on-line, possiamo supporre che l’e-commerce sia un settore ancora in espansione.

In Italia la maggioranza dei contatti non fa acquisti alla prima visita sul web. Solitamente l’utente cerca e confronta, prima di acquistare, e ha bisogno anche di molteplici visite per convincersi a cliccare sul fatidico pulsante “Compralo”.

La prima cosa che l’utente controlla non riguarda il prodotto; è la reputazione dell’azienda che commercializza ad essere verificata, consultando i feedback presenti in rete.

Un e-commerce deve quindi agire su più fronti:

  • Acquisire visibilità per attrarre tutta nuovi clienti – grazie a tecniche SEO
  • Monitorare e incrementare la sua reputazione in rete – agendo sui Social Media
  • Fidelizzare i clienti che hanno già dimostrato interesse – con un servizio di e-mail marketing

Per riuscire ad aumentare il traffico organico l’obiettivo da perseguire è di essere visualizzati sulla prima SERP  – dei motori di ricerca – delle query correlate ai prodotti in vendita. Per farlo occorre un’adeguata strategia SEO, all’interno di un piano di web marketing.

Di seguito poche fondamentali regole per impostare le corrette tecniche SEO.

Costruisci un buon sito per l’utente, facilitalo e divertilo.  Un sito di qualità per l’utente è preferito anche da Google. E gli utenti soddisfatti portano link spontanei. Quindi:

  1. Usa un CMS solido, e controlla la struttura del sito.
  2. Costruisci una home page con le sezioni prodotto più vendute, più recenti, più cercate e che abbia facile accesso a tutte le categorie di prodotto.
  3. Struttura gerarchicamente le categorie di prodotto: meno utenti abbandoneranno la ricerca e passeranno tempo nel tuo sito, più Google saprà di aver risposto bene alla chiave di ricerca.
  4. Ottimizza le pagine prodotto: inserisci il nome del prodotto nell’url, ma anche nel meta title, nel testo, e nel nome dell’immagine.

Concentrati su pochi prodotti: i più cercati sul web, i più rappresentativi del tuo commercio, i pezzi unici. Scegliendo le parole chiave per rappresentarli, presta attenzione alla specificità dei prodotti, e usa keyword di tipo long-tail. Per esempio “Rolex Datejust Lady” e non “orologio”.

Il Social aiuta il SEO: crea video sui tuoi prodotti da condividere con i tuoi contatti, aggiorna le tue pagine social (Facebook, Twitter, Youtube, Instangram) e pensa a campagne targetizzate per ogni social network. Ti aiuterà a differenziare i prodotti da proporre nelle sezioni dinamiche della tua home page e a testare i casi di maggior successo per creare così lo zoccolo duro del tuo commercio.

Per finire: monitorizza il tuo lavoro, con Google Analytics per capire cosa funziona e integra un sistema di e-mail marketing per la profilazione e la fidelizzazione dei tuoi contatti. Per esempio, puoi proporre uno sconto sul primo acquisto a chi si è registrato e visitato più volte il sito, o mostrare offerte in linea con le preferenze espresse.

Fa’ in modo che ti vedano e che continuino a sceglierti.

Ho scritto questo articolo, originariamente, per KeyIn web agency

2 pensieri riguardo “Far crescere l’e-commerce: SEO, dem e Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *